martedì 19 settembre 2017

"Otherworld Barbara" di Moto Hagio


Quello che mi apprestero' a scrivere non sarà semplice poichè "Otherworld Barbara" ("Barbara Ikai" in giapponese), è una storia parecchio complessa e con molti riferimenti e collegamenti. Il josei manga che originariamente è stato pubblicato nel 2003 in 4 volumi (2 volumoni nell'edizione statunitense...ma ve ne parlerò alla fine), ha vinto il prestigioso premio Nihon SF Taishō Award nel 2006.
La storia inizia in un luogo insolito, un'isola chiamata Barbara dove protagonista è una bambina di nome Aoba che non si separa mai dai suoi amichetti Taka e Pine.
Aoba è stata cresciuta da Maaya, una signorona che sforna pancakes come se non ci fosse un domani e dove, con un po' di ingegno, si puo' fluttuare nell'aria e parlare con varie creature.
I ragazzini sono amici di Senri, un ragazzo dai capelli molto lunghi che è una specie di oracolo e sa interpretare il linguaggio dei sogni. Il ragazzo spiega loro che i sogni sono dei messaggi dal futuro prossimo e dal passato lontano.

Dal secondo capitolo, ambientato nel "presente", facciamo la conoscenza del protagonista indiscusso del manga, ovvero il  professor Tokio Watarai che ha come abilità quella di entrare nei sogni delle persone.
Verranno presentati anche il figlio di Watarai, lo sfuggente Kiriya e il simpatico professor Daikoku che io ho ribattezzato "Santa Claus" per via del suo aspetto.
Watarai non vedeva Kiriya da 3 anni ed è tornato a Tokyo da Hong Kong dopo un lavoro, ma non ha molto tempo da perdere poichè Daikoku gli commissiona già un lavoro importante: analizzare i sogni di una certa Aoba, che dopo un'incidente avvenuto quando aveva 9 anni, non si risveglia piu' dalla bellezza di 7 anni. E' caduta in un sonno profondo e sembra non potersi piu' risvegliare.
Così Watarai entra nei suoi sogni tramite un macchinario complesso che si trova in un centro neurologico all'avanguardia in una zona fuori Tokyo, e mentre lui entra nei sogni i colleghi possono vedere le immagini che Watarai filtra attraverso il cervello e ad un certo punto i medici vedono sui monitor un'isola, e nei sogni di Aoba, dove il Dottore ha accesso, la ragazzina è rimasta quella bambina che si vede nel primo capitolo.

Facendo delle ricerche su Aoba, Watarai scopre che nel 2045 a Shibuya i genitori della ragazza furono trovati brutalmente uccisi e i loro cuori rimossi e mangiati. Il sospetto è che è stata proprio la figlia a perpetrare questo violentissimo omicidio.
Watarai fa conoscenza della nonna di Aoba, Nanami, una signora molto volubile che senza mezzi termini si augura che la nipote muoia e non si svegli piu', visto che le ha portato via la sua unica e preziosissima figlia.

Una volta tornato a Tokyo, Watarai incontra suo figlio Kiriya e scopre che la forma dell'isola di Barbara è niente poco di meno che la mano di suo figlio scannerizzata e ritoccata con dei filtri. Kiriya spiega al padre che ha fatto questa cosa perchè ha bisogno di un luogo sicuro in cui rifugiarsi, seppur si tratti di un posto fittizio. Il ragazzo infatti soffre di solitudine e ha iniziato a fare degli strani sogni, dove protagonista è proprio Aoba, che entra in contatto con lui.
Intanto  Watarai scopre che Ezra, il marito di Nanami nonchè nonno di Aoba, è uno stimatissimo professore che ha inventato delle cure contro l'invecchiamento (chiamate anche esse Barbara) ma soprattutto che Ezra e Johaness (ovvero un tedesco pseudo prete che lui e sua moglie avevano incontrato in Germania, dove Watarai studiava) sono la stessa persona.
All'epoca, Johaness e la moglie di Watarai avevano avuto una relazione.

Kiriya continua a fare sogni su Aoba, e lei chiede al ragazzo di dire a suo padre che non deve assolutamente interferire nei suoi sogni. La ragazza promette a Kiriya di vivere in un mondo dove nessuno è abbandonato e tutti sono in pace con il mondo, cosa che appunto per Kiriya è un miraggio visto che all'epoca la madre lo aveva quasi abbandonato e lasciato ai nonni e il padre era sempre assente per lavoro.
Per ottenere questa oasi di pace pero', Aoba dice al ragazzo che dovrà uccidere suo padre.

Intanto una conoscenza di Watarai, il dottor Mejiro, muore misteriosamente sbalzato via da un tornado proprio la stessa notte in cui Kiriya fa il sopra citato sogno su Aoba. Mejiro lavorava al caso di Aoba,  e alla veglia funebre Kiriya conosce suo figlio Mashiro che ha un video dove appare Aoba da piccola (è il video registrato dai colleghi di Watarai quando lui era entrato nei sogni della ragazza).
Nel frattempo Nanami, dopo aver fatto un trattamento  anti età speciale svolto in una clinica, si risveglia in un corpo molto piu' giovane e con quasi un'altra personalità, chiamata Marianbed. La donna, nel suo nuovo aspetto, seduce Watarai e si invaghisce di lui.

Nello stesso tempo, alla facoltà universitaria di Kiriya, si presenta un ragazzo che dice di chiamarsi Paris e di venire da New York. Quando Paris vede Kiriya quasi gli prende un colpo: inizia a chiamarlo Taka e gli chiede se lui si ricorda di Pine, ovvero di Paris....come mai questo collegamento con l'Isola di Barbara e i suoi abitanti?

"Otherworld Barbara" è un manga sci-fi ambientato sia nel futuro che in un modo ancora piu' distante, un luogo fittizio. In questo lavoro vengono trattati vari argomenti, come l'invecchiamento e il ringiovanimento delle cellule e ci sono delle analogie tra Barbara e Marte, spesso citato durante il manga.

Il tratto di Moto Hagio è molto curato e preciso, e la donna non ha remore a disegnare persone anziane o persone obese (ditemi  voi in quali altri manga i co protagonisti sono grassi o poco attraenti). In un mondo  dove la  bellezza esteriore è tristemente il fulcro di tutto, la Maestra Hagio ci regala un cast molto variegato e anche parecchio realistico, sebbene con certe libertà visto che ovviamente la storia è ambientata in un futuro abbastanza prossimo.

L'edizione Fantagraphics consta di  2 volumoni grossi (17x24) di bellissimo aspetto e con 400 pagine l'uno. Sono presenti pagine a colori, rese molto bene nel processo di stampa e la traduzione è ottima. L'unico neo è che l'editore ha usato come illustrazioni di copertina delle tavole della Hagio e non dei disegni veri e propri. Ditemi voi se  questa o questa possono essere giudicate delle belle cover o comunque delle copertine che invogliano  all'acquisto XD
Non capiro' mai la loro logica!

Consiglio "Otherworld Barbara" a chi ama le storie complesse ma che non si perdono, in cui tutto viene comunque spiegato e nulla viene lasciato al caso.
Tra l'altro il genere sci-fi non è abusato, poichè non si vedono  astronavi , teletrasporti o cose del genere. La Hagio ha creato un futuro parecchio verosimile.


Storia: 8,5
Disegni: 9,5
Edizione Fantagraphics: 9,5





domenica 17 settembre 2017

Il book tag della fine dell’anno… leggermente in anticipo!

La mia amica MariaSte mi ha taggata, per cui non potevo esimermi ^_^ Rispondiamo subito alle domande!




C’è qualche libro che hai iniziato quest’anno e che senti di dover concludere?

Considerando  che l'anno sta quasi per finire XD  Si ho un paio di libri tra cui "La figlia dei ricordi" di Sarah McCoy e poi vorrei leggere "La sofferenza del Belgio" di Hugo Claus ma ho paura sia un po' un "mattone" per cui sono indecisa...

Hai un libro autunnale che ti introduce alla fine dell’anno?

Io vado proprio a sentimento sul momento  quindi non saprei cosa rispondere. Credo che il libro che mi introdurrà all’autunno e alla fine di questo 2017 sarà il primo che leggerò appena inizierà l’autunno. [scusa MariaSte se ho copiato/incollato la tua risposta XD]


C’è una nuova uscita che ancora aspetti?

Si, "IN" di Kirino Natsuo, ma ho paura che esca nel 2019. In ogni caso aspetto anche qualunque nuova uscita  di  Mitsuyo Kakuta o di qualche romanzo ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale.


Quali sono i tre libri che vuoi leggere prima della fine dell’anno?

"Brothers" di Yu Hua, "Britt Marie è stata qui" di Fredrik Backman e "Maurice" di Edgar Morgan Forster.


C’è un libro che pensi possa shoccarti e diventare il tuo libro preferito dell’anno?

Qualsiasi libro (o meglio quasi qualsiasi) che inizio a leggere può diventare un mio nuovo libro dell’anno, così come della vita. 


Hai già iniziato a fare progetti di lettura per il 2018?

No, pero' ho individuato dei romanzi  che ho messo nella wishlist di Amazon.

venerdì 8 settembre 2017

"Amami lo stesso" di Aya Nakahara

"Amami lo stesso" è un josei manga di 10 volumi edito in Italia da Planet Manga. Questa storia, visto il successo, ha avuto un seguito in Giappone, ambientato anni dopo  la fine della serie regolare. Ovviamente mi auguro di leggere in italiano anche questo "nuovo arco".

La trama è semplice: Michiko è una quasi 30enne perennemente single e altrettanto sul lastrico. Tende ad invaghirsi di ragazzetti che, dietro ad una serie di moine e frottole, le spillano a piu' non posso soldi. Di certo il carattere che si ritrova  non l'aiuta per niente (troppo buona e troppo credulona).
Per l'ennesima volta sul lastrico, non riesce a trovare un lavoro fino a quando non si imbatte in Ayumu, un suo ex capo che lei ricorda molto dispotico e supponente.
Ayumu ha cambiato completamente vita (dal lavoro in ufficio è passato a gestire un locale dove si mangia, "Il Girasole") e Michiko, pur titubante per il semplice fatto che non vuole avere nulla a che fare di nuovo con quell'uomo aggressivo e nervoso, accetta di lavorare in questa specie di piccola trattoria.
Da qui ha inizio la nuova vita di Michiko, infatti la ragazza troverà anche un altro lavoro in una ditta e si destreggerà in entrambi i ruoli (impiegata/cameriera) con non poca fatica.
Nel nuovo ufficio farà la conoscenza di Nogami, un ragazzo abbastanza timido e dolce e con cui inizierà ad uscire....ma l'incubo è in agguato! Nogami sarà o non sarà come i precedenti ragazzi, dediti a raggiri verso Michiko, considerata un "porto sicuro" a cui chiedere soldi?

Superata la fase Nogami (non saprete mai da me se è o non è un ragazzo poco affidabile, leggetevi il manga^^), Michiko intanto conosce meglio il passato del capo Ayumu: innamorato della fidanzata del suo stravagante fratello, tanto da mandare a monte la relazione con Akira, una ragazza senza peli sulla lingua che lavora in un negozio di lingerie e che farà amicizia con la nostra strampalata protagonista, Ayumu sembra essersi chiuso a riccio e di certo la situazione familiare non lo aiuta: il padre gliene dice di tutti i colori (Ayumu discende da una ricca famiglia, e sarebbe stato piu' lineare seguire il padre nei suoi affari piuttosto che cambiare vita e gestire una piccola locanda) e a quanto pare la locanda rischia anche di dover chiudere....

Con a disposizione pochi personaggi, Aya Nakahara è riuscita a creare comunque una storia molto carina ma soprattutto divertente. Si', perchè sono proprio i dialoghi il punto forte di questo lavoro e non mi sorprende che abbia avuto (almeno in Giappone), così successo. Le battutine acide tra Ayumu e Michiko ormai sono da manuale, certe situazioni assolutamente irresistibili e anche ovviamente i vari fraintendimenti tra i due colpiscono il lettore catapultandolo in un mondo fatto di risate, battute caustiche ma anche molto sentimento.

I disegni di Aya Nakahara sono molto belli, magari l'unico appunto che posso fare è che graficamente Michiko non sembra propriamente una 30enne, ma è anche vero che i giapponesi tendono a dimostrare meno anni di quello che hanno, per cui come cosa è passibile. Anche perchè non è che la mangaka non riesca a disegnare personaggi piu' anziani, tutt'altro.
Gli sfondi sono curati e definiti, ma ripeto, il punto forte di quest' opera sono le battute tra i due che sicuramente faranno ridere anche il piu' serioso dei lettori.

L'edizione Planet Manga è un furto legalizzato. Distribuito solo nel circuito nelle fumetterie, a 5.50 € abbiamo davanti un'edizione da edicola, senza sovra copertina e con carta che non vale appunto i soldi spesi.
Considerando poi che i volumi sono 10, la spesa diventa non indifferente. Non riesco a capire il marketing della Planet, questa storia (pur essendo un josei) poteva benissimo passare come uno shoujo un po' piu' maturo e quindi attraversare il mercato delle edicole facendoci risparmiare 1€.

In Giappone esiste una serie drama di successo, che si intitola "Dame na watashi ni koishite kudasai" (che sarebbe poi il titolo originale del manga e che si puo' tradurre come "Per favore, amami anche se sono inutile). Gli attori sono la bella e brava Kyoko Fukada nel ruolo di Michiko e quel bell'uomo di Dean Fujioka nella parte di Ayumu.

Se cercate una serie piena di brio, una bella commedia dove i battibecchi tra i protagonisti la fanno da padrona e dove il sentimento d'amore è messo (solo leggermente) in secondo piano, questa è la serie che fa per voi.


Storia: 8,5
Disegni: 9
Edizione Planet Manga: 6.

venerdì 1 settembre 2017

30 giorni di Serie TV

Copio  spudoratamente dalla pagina FB La Stanza di Natsume per proporvi il "30 giorni  di..." stavolta tocca alle Serie TV.
Ovviamente le risposte le scrivo tutte e subito, non vi annoiero' giorno per giorno con una singola risposta.
Mi farebbe piacere che partecipaste anche voi (se non volete fare un post nel vostro blog, incollate pure le risposte nei commenti).




Giorno 01: serie tv di cui tutti hanno parlato bene, ma che ti ha terribilmente annoiato
"Fargo"....mi spiace ma l'ho trovata davvero soporifera.
Giorno 02: serie tv che vorresti recuperare, ma non ci riesci mai
Nessuna,sono una fogna di Serie Tv e se qualcuna mi prende, me la guardo senza troppi problemi XD
Giorno 03: serie tv che consiglieresti a tutti

"Shameless"  perchè unisce dramma e commedia. Ed è politicamente scorretta.
Giorno 04: serie tv di cui non potresti fare a meno (pur non essendo la tua preferita)

"Orange is the new black". Esce in estate si sa....E in estate non c'è mai nulla di nuovo o comunque poche cose. 
Giorno 05: serie tv che se non ti avessero consigliato, non avresti seguito

"Teen Wolf". Avrei etichettato "la serie stupida per teenager" e invece... :)
Giorno 06: una serie tv che ti ha sorpreso

"Animal Kingdom", per le varie dinamiche e la recitazione ottima di Ellen Barkin e Shawn Hatosy.
Giorno 07: la serie tv che nessuno pensa possa piacerti

"Dexter", visto che tutti sanno quanto io  odi il sangue.
Giorno 08: una serie che ti ha deluso

Una? Ce ne sono tantissime XD "Finding  Carter", "The Following" e "Jane The Virgin" tra  quelle che mi vengono in mente.
Giorno 09: il finale di serie che ti ha deluso di più

"Lost", non aggiungo altro.
Giorno 10: il finale di serie preferito

Mi è piaciuto tanto il finale di "Sex & The City", con relativo primo  film (il secondo manco lo conto!).
Giorno 11: la serie tv horror preferita

"American Horror Story", anche si di horror ha poco, ma ha vette di trash altissime :3
Giorno 12: la serie tv Sci-Fi/Fantasy preferita

"Orphan Black", ma ammetto che alla fine di Sci-Fi ha poco.
Giorno 13: la serie tv che segui da più tempo

"Shameless" anche se spero finisca presto, l'ottava stagione per me potrebbe benissimo essere l'ultima. Non c'è altro da aggiungere. 
Giorno 14: serie tv che stai seguendo in lingua originale

Ehm , tutte XD
Giorno 15: una scena che ti ha emozionato

In tanti anni che guardo Serie Tv, ce ne sono davvero troppe!
Giorno 16: la serie thriller/giallo/poliziesca preferita

"The Missing", capolavoro.
Giorno 17: personaggio femminile preferito di una serie tv

Carrie, di "Sex & The City"
Giorno 18: personaggio maschile preferito di una serie tv

Wolfgang Bogdanow di "Sense8". Peccato il suo gusto in fatto di donne :3
Giorno 19: serie tv che al 99% non guarderai mai

Game of Thrones :3
Giorno 20: una serie tv sopravvalutata

"13 Reasons Why"
Giorno 21: una serie tv sottovalutata

"My Mad Fat Diary"
Giorno 22: genere di serie tv che ami di più

Le cosidette "dramedy" ovvero misto di dramma e commedia.
Giorno 23: serie tv più "vecchia" (di anno d'uscita) che hai visto

"Nikita",  anno 1997 (in Italia penso arrivo' l'anno dopo). Ovviamente parlo di Serie TV VISTE PER INTERO. Perchè da bambina/ragazzina guardavo tantissime serie tipo "McGyver" oppure "Beverly Hills 90210" ma non mi sono mai vista TUTTI gli episodi.
Giorno 24: la serie televisiva che attendi con più impazienza

Quella tratta dai romanzi di Anne Rice , "The Vampire Chronicles".
Giorno 25: la tua serie tv preferita in assoluto

"Sex & The City"
Giorno 26: l'ultima serie tv vista
"Atypical", molto carina.
Giorno 27: la sit-com preferita (o che ti piace più di altre)

"La  Tata". Devo dire pero' che non amo il genere sit-com.
Giorno 28: la tua serie tv "in costume" preferita.

"Versailles".
Giorno 29: la puntata preferita della tua serie tv

Questo pero' è davvero difficile dirlo :(
Giorno 30: la serie tv che hai apprezzato di più nel 2017

"Unreal", quest'estate mi sono fatta la maratona delle due serie uscite nel 2015 e ne 2016. Per la terza serie bisognerà aspettare il 2018. Adoro il linguaggio di Quinn XD

lunedì 14 agosto 2017

Cosa leggevo da ragazzina? (e non solo...)

Ho preso spunto dal post della mia amica Julia per svelarvi cosa leggevo da ragazzina (ammesso che a qualcuno importi qualcosa XD) , ma non mi soffermero'  solo sulle letture bensi' parlerò anche dei giocattoli (io ho giocato con le Barbie fino alle superiori, e non me ne vergogno LOL) , dei cartoni che vedevo in quel periodo e via dicendo....Ma andiamo con ordine!

LIBRI:


Cercando l'immagine su Google, mi sono imbattuta nelle cover delle
varie edizioni piu' recenti....Mamma mia che brutte! Questa che vedete è
la primissima edizione, quella che avevo io. La collana "Gaia Junior"
era "famosa" per le sue cover (a mio avviso), molto belle e forse sono
state proprio le bellissime cover a farmi avvicinare a questi libri.
Da ragazzina (intendo tipo dai 10 ai 14 anni) leggevo tantissimo una collana di libri per ragazze [e non solo,why not?]  edita dalla Mondadori che si intitola "Gaia Junior".
La "Gaia Junior" mi ha fatto conoscere un'autrice favolosa, Bianca Pitzorno (penso di essermi letta trecento volte "Speciale Violante" e il seguito "Principessa Laurentina").
Alle elementari io odiavo leggere, mi ricordo che quando le maestre ci portavano in biblioteca, puntualmente ero l'unica che sbuffava perchè non trovavo nulla che mi interessasse e mi SPAVENTAVANO  i libri lunghi, per cui ogni volta sceglievo qualche lettura con al massimo 90 pagine XD
L'amore per la lettura penso sia sbocciato alle medie, grazie ad una mia amica che appunto aveva questi "Gaia Junior"che tra l'altro erano si, rivolti a ragazze 12enni (come suggerisce il retro copertina), ma affrontavano le tematiche piu' disparate: "All'ombra del salice" di Ruth White parlava ad esempio di un'adolescente vittima di abusi sessuali  da parte del patrigno; "Camilla e  i suoi amici" di Sandra Scoppettone (nome italiano, autrice americana) parlava di omosessualità. Poi c'erano dei libri che affrontavano i piu' svariati argomenti  e di cui io ora purtroppo non ricordo i titoli...tra i vari soggetti vi era la storia di una ragazza armena ambientata all'epoca della guerra contro i curdi, oppure la storia di una ragazza grassa obbligata dalla madre a dimagrire. Altri racconti erano piu' virati verso il giallo e il mistery, ma la maggior parte raccontavano di famiglie americane povere con figlie che cercavano di trovare la propria strada in una società parecchio infida.


GIOCATTOLI:


Mi ero completamente dimenticata della cintura col fiore
di pesco! Bella *_* Esisteva anche la variante con la Barbie
di colore ;)
Le Barbie erano il mio punto debole^^ non tanto le Barbie, ma i loro vestiti. Ne avevano tantissimi. Barbie ne avevo poche, forse al massimo cinque (e tutte diverse...oltre alla classica bionda, avevo quella coi capelli rossi e le lentiggini, quella di colore,  quella coi capelli neri, quella castana). Ma vestiti ne avevo a bizzeffe, il mio sogno da ragazzina era infatti quello di diventare una stilista per cui provavo e riprovavo mille vestiti sulle barbie e improvvisavo sfilate di moda. La mia Barbie preferita era "Fior di pesco", con un vestito arancio molto bello. Era un regalo di Natale, credo (ricevuto quando facevo la prima elementare,  questo me lo ricordo benissimo).

Mi piacevano tanto anche le Polly Pocket, io personalmente non le avevo, ma ci giocavo con una mia amichetta che abitava in un palazzo adiacente al mio. Adoravo anche i "My little Pony" ne avevo un paio anche se ne avrei voluti molto piu'!

Avendo un fratello maschio, non avevo problemi a giocare alle Micro machines, alle action figures dei Ghostbusters  e a quelle delle Ninja Turtles. Insomma, non mi facevo mancare nulla.


CARTONI ANIMATI:

In quel periodo ero in fissa con l'anime di Sailor Moon, con quello di "Saint Tail" e con i vari meisaku che replicavano all'epoca.
Ovviamente immancabili i vari "Mila & Shiro", "Jem & le Holograms", "Occhi di gatto" e le svariate majokko che tanto mi piacevano.


TELEFILM:

Quando ero ragazzina guardavo tantissimo "Beverly Hills 90210" [che cotta per David-Brian Austin Green!]. Non mi perdevo un episodio di "Bayside School" e di quel telefilm trash francese, "Primi Baci".


E voi? sono curiosa, ditemi la vostra!^^

giovedì 27 luglio 2017

"Sei il mio cucciolo" di Yayoi Ogawa

Era il Luglio del 2004 (tredici anni fa....) quando la mia vita di lettrice cambio': acquistai infatti il primo volumetto di "Sei il mio cucciolo", serie josei di 14 tankobon pubblicati da Star Comics e serializzati in Giappone sulla prestigiosa rivista josei "Kiss" (la stessa che, tra l'altro, serializza opere come "Kuragehime - la principessa delle meduse" e "Tokyo Alice").

La protagonista di "Kimi wa Pet" (questo il titolo originale, che ha lo stesso significato della traduzione italiana) è Sumire, una giornalista intelligente (due lauree tra cui una ad Harvard, perfetta conoscenza dell'inglese e modi impeccabili - almeno nell'ufficio-) che un giorno davanti il suo palazzo trova un grosso scatolone. Incuriosita, lo apre e ci trova dentro un bel ragazzo piu' giovane di lei, riccioluto ed esuberante.
Spiega di  avere un debito con un tizio e di non saper dove andare. Sorprendentemente, Sumire lo ospita a casa sua ma...inizia a considerarlo come il suo cucciolo. Lo soprannomina Momo, proprio come il suo adorato cagnolino venuto a mancare tempo prima.
Tra i due inizia una stramba convivenza, fatta di serate davanti alla tv a vedere incontri di wrestling o a sfidarsi a partite con la Playstation. La convivenza con Momo fa uscire forse la "vera"Sumire, ben lontana dalla donna impeccabile dell'ufficio: a casa infatti è piuttosto sciatta, fumatrice accanita e anche un po' violenta XD
Quando Momo e Sumire escono fuori casa, lei lo presenta come "cugino".

Intanto torna a Tokyo, proprio nell'ufficio dove lavora Sumire (ma in un'altra sezione) il suo adorato Senpai Hasumi, un bellissimo uomo alto sulla 30ina, e tra i due nasce un sentimento che porterà adrenalina nella vita di tutti, poichè lei dovrà stare attenta a non far scoprire Momo, che comunque alloggia regolarmente a casa della nostra protagonista.

Vengono man mano introdotti personaggi leggermente secondari, come Rumi, ballerina/collega ed ex ragazza di Momo. Non ho infatti ancora scritto che Momo di professione è ballerino, sia di danza classica che moderna.
Rumi ha un carattere piuttosto volitivo, tipico delle ragazze di quell'età e non ricambiate.
Poi c'è Shiori, un'infermiera che lavora nello stesso grande edificio dove stanno Sumire e Hasumi che punta subito quest'ultimo, volendolo a tutti i costi e provocando le gelosie dell' (apparente fredda e tutta di un pezzo) Sumire.

Ultima, ma non per importanza, è Yuri, vicina di casa di Sumire. Yuri e Sumire sono migliori amiche dai tempi delle elementari. Prima Yuri era una bellissima ragazza, ora, dopo la gravidanza (ha una figlia di 3 anni di nome Ran) e il matrimonio, è diventata paffuta e ingorda tanto che Momo non perde mai occasione per prenderla in giro. Yuri sarà un ottimo punto di riferimento per Sumire specie quando sarà in crisi.

I volumi sono narrati a volte con la "voce" di Momo e altre volte con quella di Sumire. Alcuni capitoli sono auto conclusivi e raccontano storie del passato dei protagonisti, altre (non lo nascondo) sono storie anche parecchio inutili, tipo quella dove la coppia improbabile va in vacanza in un luogo che sembra stregato.
Ma per fortuna questo genere di capitoli è assai limitato, e per lo piu' la storia ha una sua continuità.

Quello che probabilmente mi ha fatto innamorare di questo manga,  è che parla delle crisi di panico. Essendo una cosa che mi tocca di prima persona, mentre lo leggevo mi sono sentita "meno sola". Anche Momo infatti soffre di crisi, e certe volte non riesce a ballare prima che il sipario si alzi. In una storia ambientata anni prima si scoprirà che ha tentato di curarsi presso un centro e che è giunto alla conclusione che per stare bene, deve stare accanto alle poche persone che ama.

Ovviamente ad un certo punto la nostra Sumire dovrà prendere una decisione, specie quando Hasumi verrà trasferito nella sede di Hong Kong: accettare la sua proposta di matrimonio, temporeggiare o decidere di "evolvere" il rapporto con Momo, ormai insofferente nel suo ruolo di "cucciolo"?


I disegni di Yayoi Ogawa sono molto belli, adatti al tipo di storia narrata. Corpi ben proporzionate, fisionomie tutte azzeccate e un occhio di riguardo per quanto riguarda il lato "fashion" dei vari personaggi.

L'edizione Star Comics è quella senza troppi fronzoli di quegli anni...Sovra copertina assente, carta un po' fragile al tatto ma di pro c'è una buona traduzione e il fatto che ogni volumetto all'epoca costava appena 3,50 €.

Consiglio "Sei il mio cucciolo" a chi vuole una lettura divertente (i siparietti comici sono davvero tantissimi), originale e profonda. E' quasi impossibile poi non innamorarsi del personaggio di Momo (vero nome, Takeshi).

Una  storia giustamente premiata nel 2003, che le ha fatto vincere il Kodansha Award nella categoria "shoujo".
Da questo manga sono state tratte due serie drama giapponesi e una coreana (non so se un film o un drama). In ogni caso, piu' di dieci anni fa fu un vero e proprio fenomeno di successo.


Storia: 9
Disegni: 8,5
Edizione Star Comics: 7.

venerdì 21 luglio 2017

Liebster Award 2017

Cari lettori, care lettrici,
che bello oggi potervi scrivere a causa di un premio! Il Liebster award è ormai ben noto a chi frequenta la blogosfera ed è particolarmente carino, secondo me, almeno per due motivi: il primo è che lo scopo principale di tale premio è far conoscere di più dei blog con ancora poco seguito che riteniamo meritevoli, il secondo è che - attraverso il gioco delle domande a cui rispondere - permette di scoprire qualcosa di più sui nostri amici e colleghi blogger. Mi capitò di riceverlo in passato, quando scrivevo di altro su altri spazi, ma è la prima volta che mi viene assegnato qui, al mio Tanto non importa e ne sono davvero felicissima perché - tra alti e bassi e tra un'assenza e l'altra - lo sto portando avanti e riesco comunque a sentirlo mio, soprattutto perché stavolta non mi sono incastrata entro troppe regole e - come sicuramente avrete visto - mi sento libera di scrivere di tutto ciò che voglio, dai consigli sulle serie TV a quelle di manga (inediti e non); e sapete qual è la cosa che mi fa più piacere? Beh, che voi commentate tutto e non storcete il naso se salto da un argomento all'altro. Di questo vi ringrazio, di tutto cuore, perché più passa il tempo e più adoro scrivere qui e questo, senz'altro, lo devo anche a chi - leggendo e commentando le mie parole - mi sta aiutando a credere in ciò che faccio ed a crescere. Bene, il momento romantico può concludersi qui, passiamo alle regole!


1. Ringraziare chi ti ha premiato e rispondere alle undici domande che ti sono state poste.
2. Premiare altri undici blogger che abbiano meno di 200 followers e che ritenete meritevoli.
3. Comunicare la premiazione nelle bacheche dei "vincitori".
4. Proporre a vostra volta undici domande. 

1. Ringraziare chi ti ha premiato e rispondere alle undici domande che ti sono state poste.

Grazie grazie grazie e a Julia di Tanto non importa per avermi nominata, non me l'aspettavo proprio e ti ringrazio tantissimo ^__^

2. Ecco i blog a cui assegno il premio (in ordine assolutamente random):

Fumetti di Carta di Orlando Furioso
Say adieu to Yue di Yue Lung
Ore-Sama di Nyu
My Millennium Puzzle di Millefoglie
Hana's Blog di Hana Hanabi
Letture Mistiche di Misticanza
Love or Dead  di Hisoka






3. Ora rispondo alle domande di Julia:

1. Raccontaci un tuo ricordo d'infanzia bello o divertente.

Le partite ai giochi di società insieme ai bambini del vicinato^^

2. Parliamo di look. Ne hai mai avuti di bizzarri, osceni o quanto meno imbarazzanti? Tutti abbiamo avuto tagli di capelli o scelte stilistiche, almeno in fase adolescenziale, di cui vergognarci profondamente. Abbi coraggio e svelaci i tuoi!

Oddio, su vestiario no...Ma con i capelli si...Quando andavo alle medie, mi sono fatta rasare i capelli sulla nuca e ai lati e sopra erano lunghi. Molto trasgre XD

3. Hai mai fatto sport? Oppure suonato qualche strumento musicale? Se sì, a che livello? Raccontaci le tue esperienze, oppure, se non l'hai mai fatto, quale sport avresti voluto praticare/strumento musicale suonare?

Si, ho giocato a pallavolo spinta dai cartoni Mila&Shiro oppure Mimi', non lo nascondo. Per gli strumenti, mai ma mi sarebbe piaciuto tanto imparare a suonare la chitarra acustica o il piano. In ogni caso la parentesi pallavolo è durata solo 3 anni, poi mi ero stufata.

4. Sì sa, i social e gli smartphone hanno devastato il cervello un po' di tutti. Quale social o app ti ha creato maggiore dipendenza? 

Instagram  è la mia preferita. Poi mi piace il Messenger di Feisubc per rompere le scatole ai miei amici e amiche della sfera blog e non solo.

5. Quale personaggio, ahimè passato ormai a miglior vita, ti sarebbe piaciuto incontrare? Perché?

Franca Rame, Margherita Hack, Alda Merini e Don Gallo. Non c'è un perchè, erano persone che stimavo moltissimo.

6. Se soffrissi di personalità multipla, che caratteristiche potrebbero avere i tuoi alter ego?

Ma io soffro già di personalità multipla XD Sicuramente i miei alter ego sarebbero passivi/aggressivi (ahhahha)

7. Una persona famosa - in qualsiasi campo - che stimi molto. Parlaci di lui/lei e del perché la/lo ammiri.

Amo molto la musica di Lana Del Rey, e di riflesso anche lei. Anche perchè mi pare molto timida, ben diversa dal personaggio un po' voluttuoso che ricrea nei suoi video e nei testi delle sue canzoni.

8. Una cosa del tutto superflua che compreresti se avessi soldi da buttare dalla finestra.

Le ristampe dei romanzi di Banana Yoshimoto. Amo moltissime le nuove illustrazioni di copertina usate per queste ristampe, ma ho già tutte le copie e sarebbe davvero uno spreco di soldi XD

9. Hai la possibilità di avere una casa in qualunque posto tu voglia. Dove vai ad abitare e con chi?

In Nord Europa, non saprei dove di preciso ma credo in Norvegia o Svezia. Ovviamente con la mia famiglia^^ 

10. Un alimento o bevanda del quale non potresti mai, per nessun motivo, fare a meno.

La pizza, la pizza, la pizza!

11. Cos'è che ti fa ridere fino alle lacrime?

Tutto cio' che è trash, specie alcune serie TV.


LE DOMANDE DI MILLEFOGLIE:

1.  Come ha influito il mondo dei blog e dei social sulla vostra vita da lettori/lettrici? O anche a livello più personale (nuove amicizie, nuove abilità di comunicazione, etc...)

Prima di tutto mi ha fatto trovare molti amici e amiche, certo siamo distanti pero' esiste la tecnologia che tiene "unite" le persone. E' sempre bello trovare ragazzi e ragazze con le tue passioni, che siano manga o serie tv. Io purtroppo nella vita "reale"non conoscono nessuno con queste passioni. Il mio compagno guarda serie tv ma non possiamo considerarlo un patito, ecco XD
Poi con i vari articoli degli altri bloggher, si conoscono opere che magari prima avevi snobbato e poi letto & rivalutato, insomma...è molto utile! Ultima, ma non meno importante, mi piace leggere cosa pensa le gente su un determinato titolo, sia un positivo che in negativo.

2.  Vi considerate dei "giudici" severi circa le vostre letture? O siete di manica larga con voti e pareri?

Penso di essere abbastanza severa, il mio obiettivo è sempre stato quello di non far spendere soldi inutilmente (specie di questi tempi) ai lettori del blog, per cui se un manga che recensisco secondo me non vale la pena di essere acquistato, lo faccio capire senza troppi preamboli.

3. I vostri espedienti narrativi preferiti, quelli di cui non vi stanchereste mai.

Mi piacciono molto le storie slice of life, che non siano troppo lunghe pero'. Adoro anche i cosiddetti POV, ovvero i punti di vista diversa, dove non c'è solo un protagonista ma "diverse voci". Rendono la lettura meno noiosa, anche nel caso la serializzazione dovesse diventare un po' lunga. Opere del genere (seppur molto diverse tra loro) sono "Our little sister" e "Tokyo Alice".

4. Quale opinione (in ambito di letture, blog e hobby) tenete per voi perchè vi scoccia essere giudicati e/o perchè si tratta di un'opinione "impopolare" che vi porterebbe a condurre diatribe inutili e infinite? (Voglio totale sincerità e spargimenti di sangue in questo punto, niente peli sulla lingua! +_+)

Io per me non mi tengo nulla XD come avrai notato sono parecchia schietta: molti amano Mitsuru Adachi, ma a me non ha mai trasmesso assolutamente nulla. Quando c'è stato da dire l'opinione sul primo volume di "Dousei Jidai" di Kazuo Kamimura, l'ho stroncato senza mezzi termini, sebbene sia un lavoro che praticamente  è piaciuto a tutti ed è molto considerato in patria. Magari non qui sul blog, ma l'ho fatto sul forum che frequento. Idem per le serie tv, tantissime serie che sono "un must" a me non piacciono per nulla, in primis "GOT" e l'ho sempre detto XD

5. Se foste i protagonisti di una serie majokko (o simili), di che colore sarebbe il vostro vestito, che poteri vorreste avere e quale sarebbe la vostra mascotte?

Mi piacerebbe essere una majokko vecchio stile, che non aveva bisogna di cambiarsi il vestito ma restava nei suoi abiti "civili". Mi piacerebbe tantissimo avere il teletrasporto , se ne dovessi scegliere solo uno. Ovviamente la mia mascotte sarebbe un gattino :3

6. Un titolo che vi ha fatto avvicinare a un genere che prima non tenevate in considerazione?

"E.S.P. Attenti sono un Esper!" di Kiminori Wakasugi. Ora non è che mi metto a leggere tutti i manga demenziali e un po' sporcaccioni del mondo, ma se la storia ha un suo perchè e mi piace come sono caratterizzati i personaggi, mi dico "why not"?

7. Qual è invece un personaggio che vi somiglia fisicamente, caratterialmente o in entrambe le cose?

Guarda, in questo periodo mi sto rileggendo tutto "Sei il mio cucciolo" ed è buffo perchè assomiglio a tutti e due i protagonisti. A Sumire, la protagonista femminile, solo un po' fisicamente. 1,70 e capelli lunghi. Mentre caratterialmente sono uguale a Momo/Takeshi ovvero ansiosa, dolce con chi se lo merita e abbastanza comica. Un bel mix tra i due protagonisti! Appena lo finisco faro' una pagella :)

8. Ci sono delle storie, tipi di relazioni, autori, serie, personaggi (e chi più ne ha più ne metta) che vi piacciono o a cui siete affezionati ma non sapete spiegarvi il perchè, considerando che magari è qualcosa che di solito non rientra nei vostri gusti?

Uhm, in questo caso non mi viene in mente nulla :( anche perchè se una cosa normalmente non rientra nei miei gusti, molto difficilmente posso trovare situazioni che mi possano piacere.

9. Gli stereotipi vi infastidiscono sempre o li riuscite ad accettare a seconda del contesto? (Nelle commedie, per esempio...)

No vabbè, cerco sempre di chiudere un occhio. Purtroppo di stereotipi ce ne sono tantissimi, specie in un certo tipo di manga (magari l'orfanella sfigata, la ragazza perfida e via dicendo) ma in questo caso essendo produzioni anni '70, chiudo un occhio e mi faccio due risate XD

10.  Che lavoro fate/Cosa studiate? 

Lavoro come nail artist, mi occupo di rifare unghie e abbellirle. Non è un vero e proprio lavoro perchè ho poche clienti a settimana, ma mi sento soddisfatta perchè è una cosa che mi piace fare^^


11. Alcune delle vostre prime cotte 2D/Letterarie? Avete la cotta facile? 

Non ho la cotta letteraria facile, in compenso ho la cotta telefilmica moooolto easy XD


LE DOMANDE DI MARISTE:

1. Caldo torrido o freddo polare? Ovvero siete persone freddolose o insofferenti al caldo?

Freddo polare, assolutamente. Odio il caldo, ho la pressione tendenzialmente bassa, odio l'afa, divento un'ameba. Quando fa freddo, in casa c'è il riscaldamento e se devi uscire di imbacucchi stile omino Michelin.

2. Per aver salva la vita dovete leggere un libro trash becero. Cosa scegliere di leggere?

Uhm, libri trash proprio non me ne vengono in mente...Ah si, uno di quelli che vanno di moda adesso, "scritti" da Youtuber o gente random del web....abbastanza trash vero?3. Che animale volevate da bambini? (Io volevo uno scoiattolo V.v)

Uno scoiattolo per Pollyanna? Mi  è subito venuto in mente PonPon. Se ti dico che da bambina non avevo desiderio di avere un animale è tanto grave? XD

4. Se poteste parlare una lingua straniera (senza la fatica dello studio) quale sarebbe?

Semplice, il giapponese. Cosi' mi leggerei tantissimi manga che qui non arriverebbero mai e non starei a lacerarmi il fegato stando dietro ai ritmi di pubblicazione di Goen, JPOP, Renbooks e compagnia bella.

5. Cosa direste a una versione 10 anni più giovane di voi stessi?

Uhm, a 21 anni mi direi di cercare di stare meno ansiosa (è una parola), di non trasferirmi in Svizzera perchè è abbastanza deprimente e di cercare di fare piu' viaggi.

6. Siete persone mattiniere oppure nessuno vi deve rivolgere la parola fino a dopo colazione?

Sono mattiniera. Certo, uno non mi deve elencare l'indici delle Borse asiatiche od europee, ma nemmeno il silenzio assoluto.

7. Siete mai stati a una fiera del fumetto (o dedicata alla vostra passione)?

Certo, da ragazzina (ero minorenne la prima volta, me lo ricordo perchè mi accompagno' mio padre), andai a Torino Comics. Tristissima, ma da una parte è stato un bene perchè odiando la calca, si poteva girare in "uno stato di grazia" tra gli stand. Poi  per due volte sono andata sempre a Torino Comics: la prima volta con un'amica e la seconda con il mio ragazzo dell'epoca quando ormai la facevano nella nuova location, il Lingotto.

8. Vi è mai capitato di alzare lo sguardo al cielo di notte e rimanere incantati dalle stelle?

Certamente, sono bellissime certe notti *_*

9. Avete mai pensato di mollare tutto e cambiare vita?

Nella mia situazione, con una figlia, sarebbe impossibile. Mi accontenterei di tornare a Torino, ma è molto inverosimile come desiderio.

10. Se poteste avere un super potere, quale sarebbe?

Il teletrasporto!

11. Usavate il diario a scuola? E ora le agende per organizzare gli impegni?

Per tutti gli anni delle superiori ho avuto la Smemoranda, quella grande (quella piccola non mi è mai piaciuta). Ora non ho agende, uso il calendario del tablet e scrivo le cose li'.


LE DOMANDE DI HANA:



1. Caffè o tè?

Tè, possibilmente freddo. Il caffè, anche se pochissimo e anche se usato in dolci o nel gelato, ha subito l'effetto di rendermi insonne. Lo so è strano, ma è cosi XD

2. Quanto peso ha una copertina nella scelta di un libro/fumetto da acquistare?

Abbastanza ma non troppo....piu' che altro mi affido all'autore, se lo conosco o meno e soprattutto alla trama dell'editore (che la maggior parte delle volte è inutile, ma vabbè...).

3. Fanservice: ben accetto o odiato?

Nelle serie tv è super ben accetto XD Voglio dire bei ragazzi mezzi nudi. Nei manga già lo tollero molto meno.

4. Avete un portafortuna?

No.


5. Per 24 ore avete la possibilità di vivere la vita di un altro: chi vorreste essere? (valgono sia personaggi reali che di fantasia)

La moglie di Jason Momoa? LOOOL.


6. Il libro delle vacanze durante le elementari: lo finivate prima ancora di arrivare a luglio oppure non ne aprivate nemmeno una pagina?

Solitamente lo iniziavo a Giugno, poi lunga pausa, e poi recuperavo tutto agli inizi di Settembre XD In ogni caso mi aiutava una persona con gli esercizi di matematica (ecco, vedi risposta sotto XD).

7. Il vostro rapporto con la matematica.

La odio, e nella mia vita ho sempre avuto pessimi voti (3,4, 5...credo di non aver MAI preso un 6). La fortuna? Ho sempre avuto insegnanti molto buone, comprensive e gentili. Erano seriamente dispiaciute per i miei voti nella loro materia. In ogni caso il mio vero incubo è stata la geometria, per fortuna l'ho avuto solo alle Medie....

8. Grillo o formica?

Uhm, una via di mezzo. Se vedo qualcosa in offerta (qualcosa che davvero mi interessa o cercavo), lo compro subito. Senno' so essere anche abbastanza formica.

9. Come fate la spesa: entrate in un supermercato e afferrate quello che vi capita sotto tiro, oppure pianificate tutto nei minimi particolari prima ancora di uscire di casa, magari persino controllando i volantini delle offerte?

Faccio una lista di quello che serve (anche perchè non ho la memoria di una  31enne che va per i 32, ho una memoria di una 90enne). Pero' ecco, non pianifico tutto nei minimi particolari, e neanche vado alla cieca. Il giusto equilibrio tra le due cose.

10. Anni '80 o '90?

Guarda potrei dirti anni '80 ma non li ho vissuti. Sono nata nel '85, voglio dire non ho assolutamente memoria del '86, del '87 e via dicendo. Guardando qualche serie tv (The Americans, The Carrie's Diaries, Stranger Things solo per citarne alcune...) e molti film ambientati o girati negli anni '80, mi fanno impazzire gli abiti trash e sgargianti e il make up. Pero' il cuore ti risponde anni '90, perchè quelli si, li ricordo bene. I primi approcci coi manga, gli amici del vicinato e i giochi, e anche la moda delle zeppe e dell'ombelico di fuori, del lucidalabbra alla fragola e dei capelli piastrati. 




11. Personaggio storico preferito.

Ti dico 3 donne e te le scrivo dalla piu' "antica" alla piu' "moderna": La regina Marie Antoinette, Anne Frank e Rita Levi Montalcini. Quest'ultima forse non sarà proprio "storica" ma è anche vero che è nata nel 1909, molto prima della Frank. 



LE DOMANDE DI NYU:

1) Qual'è la cosa che avete acquistato con entusiasmo nell'impeto del momento e di cui poi vi siete amaramente pentiti?

Alcune cose per la nuova arrivata, Mila. Sul sito sembravano cose carine, arrivate poi a casa ho avuto una mezza delusione. Purtroppo quando compri on line questo genere di oggetti è sempre un'incognita.


2) Il vostro frutto preferito?

Le pesche! Mi piacciono moltissimo! Adoro anche gli yogurt alla pesca.


3) Siete mai riusciti a scappare da qualche situazione poco carina? Che piano di evasione avete usato?

Hai voglia, tante volte! Mi ricordo che una volta ero a casa di una mia amica, eravamo a casa ormai da diverse ore e io mi stavo annoiando....Dissi che dovevo andare al bagno e mi portai il cellulare dietro...Chiamai mia madre e le chiesi di richiamarmi dopo 10 minuti, fingendo che dovevo ritornare a casa per fare delle cose...cosi' ho avuto la scusa perfetta per tornarmene a casa XD


4) Chiacchierate con gli animali (valgono anche le imprecazioni)?

Certo che si *_* secondo me chi non chiacchera con gli animali non interagisce con loro.


5) Il vostro giocattolo preferito da bambini?

Tantissimi. Poi io "pescavo" anche da quelli di mio fratello...Cmq il mio preferito per eccellenza erano le Barbie. Ne avevo poche, ero piu' interessata agli abiti! Poi mi piacevano tanto anche gli Acchiappa fantasmi di mio fratello, le Tartarughe Ninja e tantissime altre cose.


6) Siete mai stati costretti a stare in un posto con una persona (anche estranea) estremamente imbarazzante? Cosa faceva?

Si, anni fa su un treno...Era un 50enne o anche piu' che ci provava esplicitamente, tanto che cambiai posto.


7) "Questo prodotto non lo fanno più come una volta..." a cosa potreste riferirvi?

Uhm adesso come adesso non mi viene in mente nulla!


8) Il colore che non indossate mai?

Tendo ad evitare il bianco, anche perchè poi lo sporcherei come niente. Idem il giallo. Anche il rosso non mi fa impazzire.


9) Tipo di pasta preferita?

I rigatoni, gli strozzapreti e le orecchiette^^. Mi piacciono anche gli spaghetti.


10) Avete un oggetto che conservate gelosamente perchè custodisce un segreto? (ovviamente non voglio sapere di che segreto si tratta ma solo che oggetto è)

No, non ce l'ho.


11) Il film del quale vi chiedete "perchè esisti?".


Questa domanda non l'ho capita, intendi un film talmente brutto per il quale io possa chiedermi che utilità abbia? XD


LE DOMANDE DI MISTICANZA:

1- Qual è la casa editrice peggiore per quanto vi riguarda?

Allora, togliendo Magic Press,Ronin Manga e Renbooks che ormai manco piu' le considero attive la battaglia è tra Goen  e J-POP per via dei ritardi su tantissime serie. Davvero non saprei a chi dare la "vittoria" perchè tutte e due mi fanno girare la scatole. C'è da dire che i titoli piu' interessanti ce li ha Goen per cui sono piu' incacchiata con lei, alla fine di J-POP seguo  pochissimo.

2- Potete portarvi su un isola deserta unicamente una serie manga, quale scegliereste?

Che bella domanda! Ma anche difficile da rispondere...Credo cmq "Il grande sogno di Maya" perchè, al di là della lunghezza eccessiva, è un'opera a cui sono molto legata.

3- Se foste un editore manga, quale serie inedita portereste?

Semplicemente porterei l'opera omnia di Moto  Hagio e so che tu  approveresti^^.

4- Qual è il vostro youtuber preferito?

Nessuno, mi stanno  antipatici  perchè vogliono solo apparire, apparire e apparire...Youtube lo seguo solo per vedere video musicali o i promo delle serie tv XD

5- Quale serie tv consigliereste a tutti, a prescindere dai gusti?

Anche qui, difficile risposta....Una serie che mi piace molto è "Shameless" ma 2 stagioni non mi hanno fatta impazzire, una addirittura ho faticato a concluderla...Bisognerebbe trovare una serie tv di cui sono state apprezzate TUTTE le stagioni e ora come ora non mi viene in mente nulla. Serie carine cmq ce ne sono tantissime :)

6- La vostra materia preferita a scuola!

Francese e inglese. 

7- Il film più brutto che abbiate mai visto

"La grande bellezza", ma come ha fatto a vincere l'Oscar? O_O Sia chiaro non è il piu' brutto in assoluto eh...Ho visto cose ben peggiori, ma non mi capacito di come abbia fatto a vincere un tale premio.

8- Leggete manga in altre lingue? 

Si, in inglese e francese a seconda della disponibilità^^ In francese pero' solo volumi unici o mini serie al massimo di 5 volumi, perchè non è una lingua che capisco benissimo come l'inglese. Dovrei rimettermi a ripassare "L'assimil" che mi sono regalata un paio  di anni fa XD

9- La serie che bramate da tempo ma non avete ancora!

Lo sai e non lapidarmi, "Banana Fish"!

10- Vi siete mai pentiti di un recupero mangoso? 

Di un recupero no per fortuna. Sono anche abbastanza fortunata che quando una serie mi delude, trovo sempre l'occasione per venderla, anche se ci perdo un po' di soldi ma vabbè.

11- Ultima domanda un po' particolare, vi propongo un test per verificare se siete psicopatici (è stato creato ad hoc da dei dottorandi di neuropsichiatria di Harward)
Per ragioni di spazio ve ne farò solo una su 5: Siete una ragazza e vi recate ai funerali di vostra madre, tra i posti a sedere vedete un uomo bellissimo e vi prendete una cotta per lui. Purtroppo dopo la celebrazione non siete più riusciti a vederlo... qualche giorno più tardi, uccidete vostra sorella, perché? (Dovete rispondere mettendovi nei panni di questa ragazza)
Quando avrete risposto tutti, vi dirò qual è la risposta che direbbe uno psicopatico .

Scusami ma non riesco proprio ad  immedesimarmi....Perchè io sono molto legata a mia madre e pensare di prendere una cotta per un uomo proprio quel giorno, al di là che ho già un compagno, lo trovo davvero impossibile visto le circostanze...starei a piangere tutto il tempo. Davvero, non riesco a figurarmi la situazione XD


LE DOMANDE DI AYUMI:


1) Il vostro personaggio preferito tra le serie tv che avete visionato e i motivi della scelta

Mi piace molto Nikita dell'omonima serie. E' intelligente, scaltra, forte e debole allo stesso tempo. E' anche dolce,astuta e altruista.

2) Il tipo di persona che non sopportate

I moralisti, quelli che predicano bene e razzolano male...Le persone che giudicano in base a cose superfluee e le persone che "se la tirano".

3) Il vostro libro preferito

"Una donna a Berlino"

4) Universo  in cui vorreste vivere se ne aveste la possibilità

Un  Universo in cui non esistano le malattie, lo stress e altre cose del genere.

5) Tipo Pokemon che preferite e Pokemon che scegliereste come compagno di viaggio

Sono troppo vecchia, li conosco solo perchè  ogni tanto vedo delle immagini XD

6) 3 cose che fareste in questo momento se non aveste limiti di tempo, denaro o di altro tipo

Bella domanda...Andrei sicuramente in Giappone per qualche settimane, a svaligiare negozi di gadgets e via dicendo....Insomma spenderei un capitale. Poi semplicemente me ne andrei a Roma a trovare una persona carissima che non  vedo  da troppi anni. Ultima cosa, ristrutturerei casa mia, anzi sai che ti dico, visto che non ci sono limiti di denaro, me ne comprerei direttamente una nuova.

7) Consigliate una serie anime e una serie manga

Anime "Un fiocco per cambiare, un fiocco per sognare",  come manga consiglierei le varie raccolte di storie brevi scritte e disegnate da Moto Hagio.

8) Mangaka preferit*

Moto Hagio, Usamaru Furuya, Chica Umino, Riyoko Ikeda e Akimi Yoshida.

9) Autore o autrice di libri preferit*

Kirino Natsuo.

10) Cibo che non provereste mai

Il gorgonzola, *brrrrrr*

11) I vostri ideali più importanti

Ma intendi come personaggio vissuto anni e anni fa o intendi come dei "valori"?


LE DOMANDE DI YUE LUNG:

1-Quanto vi piace Say Adieu to Yue da 1 a 10? 

11 ovviamente. Ti darei anche 12 se facessi dei post specifici sulla Saito e se analizzassi una per una le disgrazie  che capitano in "Dousei Jidai".

2-Siete mai stati in uno Zoo?

Si ma quando era piccola.  Non ricordo nulla.

3-Quale canzone canteresti al karaoke sotto casa di Nyu?

"Cherry" di Lana Del  Rey. Ma dovrebbe accontentarsi della mia scarsa pronuncia inglese XD

4-Siete persone sbadate?

Sì abbastanza...piu' che altro mi dimentico di fare certe cose, ho una memoria che mamma mia... Devo segnarmi tutto! Sto parlando come una vecchia, lo so.

5-Quale volume ruberesti dalle bellissime librerie di Orlando?

"Dad - professione papà"....lo devo ancora comprare ç_ç

6-Il vostro drink preferito?

Non bevo alcol, mi accontento di un bel Esta Thè al limone ^.^

7-Quale volume in lingua francese recensito da Caroline vorresti vedere pubblicato in italiano?

Mi rispondo da sola che vorrei in italiano la raccolta di storie brevi di Moto Hagio (eh, sono ripetitiva!).

8-Quale dolcetto prepareresti a Misticanza?

Io sono una frana, ma gli preparerei un dessert freddo.

9-La vostra recensione preferita di Millefoglie

Eh  tantissime. Ma siccome sono una persona che ama trash, ho amato alla follia quella su "Haru ecc" della Nitta XD 

10- E quella di Hana-chan

Anche qui pero'....due blogger che scrivono benissimo. Di Hana mi è piaciuto tanto quando ha parlato dei Saint Seiya perchè...perchè li amo e basta^^

11-Quale film vedresti insieme a Yue? 

50 sfumature di grigio, in bilico tra lingue di fuori per Jamie (anche se senza barba perde assai) e ovviamente tante risate per il trash servito sul piatto d'argento.



4. Ecco le undici domande per voi!

1) qual'è stato l'ultimo libro che avete letto? (anche per ragioni di studio, non necessariamente per svago).

2) mi dite il vostro gioco da tavola preferito?^^

3) vi regalano un biglietto con destinazione una città europea, e la città la dovete scegliere voi. Dove andreste?

4) avete mai avuto una baby sitter da piccoli/e oppure vi guardavano i vostri nonni o parenti (ovviamente nel caso i vostri genitori lavorassero entrambi a tempo pieno).

5) cosa vi attrae di piu' in un uomo o in una donna?

6) ultimo concerto a cui siete andati? non necessariamente di musica pop , eh!^^

7) quando leggete un manga (o libro) che ha la sovra copertina, la togliete o no?

8) che segnalibro state usando in questo periodo? ha qualche illustrazione particolare, ve lo siete comprato o ve lo hanno regalato?

9) un regalo inaspettato che avete ricevuto ultimamente

10) preferite che vi dicano una bugia (ma assolutamente a fin di bene) o la verità spiccia e cruda?

11) qual'è la canzone che state piu' ascoltando in questo periodo?


Wow, ce l'ho fatta! Vi chiedo scusa per le domande strane, volevo divertirmi nel formularle e soprattutto esulare un attimo dal contesto libresco/fumettistico, proprio per conoscere cose diverse di voi blogger. Spero che vi divertirete nel rispondere e che vogliate partecipare tutti!

Grazie ancora se siete arrivati a legger fin qui, è stata lunga scrivere tutto questo post ma mi sono anche divertita un sacco. Un abbraccio e alla prossima!

NB: le varie intestazioni le ho copia/incollate da quelle di Julia, perchè mi sono piaciute tantissimo (ovviamente ho fatto piccole modifiche). Spero non te la prenderai a male XD <3